Hash

Le funzioni di Hash sono utilizzate in crittografia per ottenere un’impronta di dimensione fissa partendo da qualsiasi documento.

In base all’algoritmo utilizzato per la trasformazione deve esistere solo un hash e non deve essere possibile applicare il processo all’inverso per ricostruire il testo originale partendo da quello di destinazione.

Il concetto di Hash nasce tra gli anni 50 e 60 del 1900 e significa proprio creare un “pasticcio”: un insieme apparentemente disordinato di caratteri partendo da una qualsiasi sorgente.

Esistono numerosi applicazioni che spaziano dal salvataggio sicuro delle password al controllo dell’integrit√† di un documento o software ai sistemi si sicurezza delle criptovalute.

Comments

comments